lunedì, marzo 01, 2010

Diary

L'adorabile Cintu potrebbe essere ribattezzato il saggio Cintu. Mi ha fatto notare qualcosa che mi era sfuggita del tutto. Di recente mi sono sentita molto frustrata riguardo al mio blog, su cui , è vero, pubblico parti della mia vita, a volte troppo personali. Lui mi ha fatto notare che questo "diario" pubblico sarà un modo, per mia figlia, di vedere come era la sua mamma quando lei era piccola. E si rileggerà, in parte, in quello che scrivo di me, del suo papà, e di lei.
Questo mi ha fatto decidere che ha senso tenerlo in vita. Maghita, ieri ero nervosa, ti ho sgridato per non so cosa, certo a torto, e tu mi hai detto "Mamma, non mi piace quel TUONO!", e io allora ti ho chiesto scusa e mi sono sentita felice.

3 commenti:

carlo ha detto...

Non mi va tanto l'idea che un giorno mia figlia legga e sappia che suo papà era impedito nella ricerca dei cuccioli cerca amici e li trovava tutti doppi! Dovresti provvedere alla secretazione di alcune frasi! :-)

giorgia ha detto...

Hai ragione dobbiamo tutelare la figura paterna. Adesso uso nomi anonimi così non sa che quando dico papà parlo di te :-)

Niccolò ha detto...

Usa pure lo zionicc, che tanto, al contrario dell'altro zio, non mi guarda neanche in faccia.
Federico glielo faro' sudare fino all'ultima goccia!