lunedì, gennaio 11, 2010

Superpotere

Uno direbbe che essere l'uomo invisibile sia una figata, puoi ascoltare indisturbato i discorsi degli altri, entrare nel tuo negozio preferito e zanzare quello che ti pare passando inosservato e cose cosi.
In realtà nemmeno il superpotere è scevro da complicazioni.
Intanto se sei invisibile ti tocca andare in giro nudo. E scalzo. Il che, se sei un uomo invisibile domiciliato a milano può essere poco igienico e talvolta letale. E come ti sposti, tu uomo invisibile? non puoi certo guidare la macchina, o la moto, nè prendere il taxi. Rimangono solo i mezzi pubblici.
Quindi, dopo aver preso la linea rossa a pagano, essere stato stritolato e calpestato, nudo e scalzo, da una folla maleodorante e sudaticcia, scendi acciaccato e contaminato a san babila, dove hai intenzione di infilarti nel negozio di jimmy choo e sottrarrre un bel paio di sandali e una borsa.
Ma: dove li metti? tu sei invisibile, loro no. E i fenomeni di levitazione oggetti non sono più di moda. La gente è cinica, preferisce i maghi che si infilano nudi in un blocco di ghiaccio.
Morale: essere un supereroe a milano è un handicap.
La città favorisce il medio man. Il vero superpotere è strisciare una carta con credito illimitato.

4 commenti:

Niccolò ha detto...

Consiglio strategico: entri da gimmi chung chung con un lenzuolo sulla testa. Tutti ridono, hahahah, il fantasmino. "sarà' una candid"!
Acciuffi gli accessori di pregio e sull'uscio, quando stanno per arrestarti, lasci scivolare il lenzuolo a terra ed io ti aspetto con la mia macchina e la portiera aperta. (riscaldamento a palla). Naturalmente poi si va anche da "lucky Music" ;-)
n'

giorgia ha detto...

il mio pusher musicale di quando ancora compravo CD era "supporti fonografici", lo conosci? chissà se c'è ancora. lì puoi tranquillamente entrare con un lenzuolo in testa ed essere certo che nessuno ti noterà comunque

Niccolò ha detto...

Un cd riesco ancora a comprarmelo.
In realtà il pusher a cui facevo riferimento è un dispensatore di marchingegni tradizionali o moderni atti ad emettere suoni destinati alla musica. Spinelle, kazoo, flutotrombi, marachelle fino ai più moderni ordinatori elettrici, autoparlanti, soffice abbigliamento eccetera.

stefano ha detto...

tra l'altro da Lucky Music puoi scappare dal cavalcavia che fa anche più scena