giovedì, aprile 09, 2009

Digital divide

Quando non eravamo "always on", eravamo sì meno connessi, ma l'uomo aveva il suo bel da fare per elaborare strategie di avvicinamento e differenziazione.

Se ero al mare, per contattarmi bisognava telefonare in spiaggia. La mary, che gestiva il lido di finale, veniva a chiamarti, la sua voce poderosa ed estremamente infastidita la sentivi un po' ovunque. Spesso ti toccava la prova di triathlon: tuffo dalla boa al largo, nuotata verso riva e corsa su spiaggia rovente, per raggiungere l'agognata cornetta grigia, da cui sentivi la voce emozionata del tuo fidanzato provvisorio, che ti diceva quanto gli mancavi, e a cui tu confermavii il tuo eterno amore, onde poi sorvolare sull'eternità a cornetta riappesa non appena ti passava davanti il santinelli con il rayban nero, il ricciolo biondo e la camminata strascinata dalla nottata non ancora ben elaborata.

Questo a 15 anni. A 25 non era tanto diverso. Iniziava l'era dell'sms ma erano fatti isolati, il suono del nokia squarciava il silenzio e procurava ancora tuffi al cuore. Ma la tecnica più immediata di avvicinamento dell'uomo (almeno del mio) era scalare il tetto della mia casa di notte e venire a bussare alla finestra della mansarda dove dormivo.
Molto romantico e decisamente atletico.

A 35 cosa succede?
L'sms! qui l'unico sforzo che deve fare l'uomo (e carlo ci sta ancora lavorando) è di cercare di non cannare il destinatario nella rubrica.
La chat! qui certo, si può condire la comunicazione di ironia e attese, costruire il proprio avatar comunicativo e invisibile, che, sempre, non corrisponde alla nostra versione peggiorativa reale.
Allora, qual'è la soluzione romantica all'eccessiva raggiungibilità del nostro amato?
Una soluzione c'è, ed è sotto i nostri occhi. Cosa può rendere due amanti irraggiungibili l'uno per l'altro e richiedere faticose lotte contro il tempo e contro lo spazio per poter comunicare e, con estrema fortuna, congiungersi biblicamente?
Ma certo, i figli! Loro vi impediscono di parlare tranquillamente di questioni che non richiedano un impegno mentale che vada oltre il "passami il sale" e non coprano un arco temporale superiore ai 15 secondi, di accoppiarvi quando e dove volete, persino di dormire vicini.
Io sono certa che il Gugliel Motel sia pieno di coppie sposate in cerca di una sveltina al riparo dalla prole. Grazie, Maghi, adesso so che lo fai per noi!

3 commenti:

Sonmenoinbolladite ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Sonmenoinbolladite ha detto...

Secondo me, ti sei dimenticata di citara la cara e intramontabile lettera inviata via posta...

C'è quel non so che di particolare nel vedere che quel qualcuno ti pensa e prova a comunicarti qualcosa in quel modo, si arcaico, ma pieno di suggestione.

Una busta che da già il suo bel d'affare nell'aprirla, altro che Outloock, e poi ti permette di avere lo scritto tra le mani, sentendolo fisicamente mentre lo scorri con gli occhi.

Dai, che c'è di meglio di un bel pezzo di cellulosa, che puoi strappare in un'evidente manifestazione di rabbia? :)

Vuoi mettere con un freddo Shift+Canc ?

Intanto che tu produci ogni giorno scritti (in quantità impressionante) ed oggi mi sollazzi col "Bromuro Maghico", mentre io cerco di capire come mai dopo il mezzo incendio della mia povera auto, tra casa automobilistica e concessionaria, pare che i soldi li sappiano solo prendere e al volo, mentre quando tocca rispondere di qualcosa fanno tutti i difficili, un poco come le donne... :)

PS: il commento cancellato conteneva un errore imperdonabile, Outlock invece di Outlook, ci tengo alla vita ;)

Sonmenoinbolladite ha detto...

Niente, sto Outlook non va giu' oggi, ho cannato nel commento con una "c" e poi pure con un "mentre" di troppo!

Ma che vuoi, il tempo passa e rincoglionisco, poi col superlavoro che mi opprime... ;)